I DOCUMENTI PER RICHIEDERE UNA CESSIONE DEL QUINTO

Inserito il 22 Settembre 2017

documenti-cessioni-del-quinto-800x445

La cessione del quinto è un particolare tipo di prestito al consumo non finalizzato che può essere richiesto da dipendenti pubblici, statali, privati e pensionati. La peculiarità di questo finanziamento è che la rata può essere pari al massimo ad un quinto dello stipendio mensile o della pensione netti.

Ma quali sono i documenti necessari a richiedere una cessione del quinto?

Esaminiamoli con attenzione, ricordiamoci però che questa è solo la documentazione preliminare necessaria a fare richiesta di prestito, per perfezionarla servono anche altri documenti di cui parleremo nei prossimi post.

  • Documento di Riconoscimento;
  • Codice Fiscale / Tessera Sanitaria;
  • Certificato di Stipendio / Dichiarazione di Quota cedibile pensionati;
  • Fotocopia Busta Paga / Cedolino pensione / Obis M

 

1.Documento di Riconoscimento

Carta di identità e codice fiscale sono due tipologie di documenti che vengono richiesti per qualsiasi tipo di prestito, non solo per la cessione del quinto. Attenzione però: ricordatevi sempre che il documento identificativo ha una scadenza, quindi quello presentato deve essere in corso di validità, in caso contrario la vostra richiesta di finanziamento contro cessione del quinto non potrà essere accolta.

 

2.Certificato di stipendio

Il certificato di stipendio va richiesto dai dipendenti alla propria amministrazione di appartenenza e contiene informazioni molto importanti inerenti la data di assunzione, la qualifica lavorativa e l’ammontare e composizione della sua retribuzione, sia mensile che annuale.

 

3.Dichiarazione Quota Cedibile Pensionati

E’ un documento in cui l’Ente Pensionistico indica quale è la porzione massima della pensione percepita mensilmente che può essere impegnata per pagare le rate di un finanziamento contro cessione del quinto, detta anche quota cedibile

 

4.Buste Paga e Cedolini pensione

Sono i documenti che attestano il reddito mensile effettivamente percepito dal dipendente o dal pensionato. Oltre a contenere le voci fisse della retribuzione contengono eventuali altri impegni finanziari del cliente o eventuali pignoramenti che gravano sulla retribuzione o sulla pensione. Queste informazioni sono importanti perché la normativa che regola l’istituto della cessione del quinto impone dei limiti alle coesistenze tra impegni finanziari e pignoramenti.

 

5.Obis M

L’Obis M è un documento che l’INPS rilascia all’inizio di ogni anno al pensionato e che riassume alcune informazioni fondamentali come l’aumento annuale della pensione, gli importi mensili lordi delle quote di gennaio e della eventuale tredicesima, gli importi mensili netti, detrazioni di imposta, quote associative e ritenute erariali

 

Se sei un dipendente o pensionato e ti interessa valutare la fattibilità di un prestito contro cessione del quinto, puoi richiederci un preventivo gratuito e senza impegno, verrai ricontattato in tempi rapidi da un nostro consulente, che ti aiuterà ad individuare la soluzione di finanziamento più adatta alle tue esigenze.