MIGLIOR PRESTITO: PRESTITO PERSONALE O CESSIONE DEL QUINTO?

Inserito il 27 Marzo 2019

miglior prestito

Una spesa imprevista, lavori a casa da fare in urgenza o semplicemente la decisione di regalarti la vacanza tanto sognata; possono essere tanti i motivi che ti spingono a richiedere un prestito.

Scegliere il prestito giusto per le diverse esigenze però non è sempre facile: devi destreggiarti tra tanti tipi di proposte e offerte e questo può creare dei dubbi su quale tipo di finanziamento faccia al caso tuo. Molti quando devono chiedere un prestito pensano subito al prestito personale. Ma sei sicuro che sia il prestito con le migliori condizioni?

Esistono ottime alternative al prestito personale, come ad esempio la cessione del quinto. Ma quali sono le differenze e come fare a scegliere quello che più corrisponde alle tue esigenze? Ti aiutiamo mettendo a confronto il prestito personale con la cessione del quinto.

Il prestito personale e le sue condizioni

Un prestito personale può essere richiesto da chiunque. Ma verrà concesso solamente a patto che abbiate determinati requisiti. Proprio per questo ottenere un prestito personale non è sempre semplice. La finanziaria ti richiederà diverse garanzie ed effettuerà alcune verifiche prima di concederti il finanziamento. Per prima cosa l’ente erogatore indagherà sulla tua situazione patrimoniale, per capire se sarai in grado o meno di restituire il prestito che ti concederà. In secondo luogo verificherà la tua storia creditizia; se sei iscritto come cattivo pagatore al Crif o ad un’altra centrale dei rischi, questo potrebbe compromettere il buon esito del finanziamento. L’iscrizione come cattivo pagatore avviene se, per precedenti prestiti, non sono state pagate rate o sono state pagate con grave ritardo.

Inoltre, non è facile ottenere un prestito personale se sei già titolare di altro prestito o una precedente richiesta di finanziamento ti è stata già rifiutata.

Prestito con la cessione del quinto

Il prestito con la cessione del quinto può essere richiesto da dipendenti pubblici statali o privati e da pensionati. In questo tipo di finanziamento la rata viene direttamente trattenuta dal datore di lavoro o ente previdenziale che si occupa di versarla all’ente erogatore. Poiché il prestito è garantito dallo stipendio o dalla pensione, il finanziamento con la cessione del quinto è più semplice da ottenere rispetto ad un prestito personale. Inoltre, generalmente, non viene effettuato il merito creditizio sul cliente, quindi è più facile che la domanda venga accolta anche in presenza di segnalazioni in banche dati o eventi negativi.

Rispetto ad un prestito personale, la cessione del quinto non richiede delle garanzie supplementari e in alcuni casi può anche offrire dei tassi di interesse migliori e spese accessorie meno elevate rispetto ad un prestito personale.

Anche chi è protestato o segnalato come cattivo pagatore può accedere al prestito con la cessione del quinto, perché la rata viene trattenuta direttamente dallo stipendio o dalla pensione, diminuendo il rischio che questa non venga saldata entro i termini stabiliti. Una delle caratteristiche migliori del prestito con cessione del quinto è che puoi avere più facilmente cifre più elevate rispetto ad un prestito personale, a volte anche con tassi di interesse inferiori, perché grazie alla garanzia del tuo stipendio o della tua pensione e di una polizza assicurativa, la finanziaria corre meno rischi ed è disposta a farti prestiti a condizioni più favorevoli.
Hai ancora dubbi su quale prestito chiedere? Contattaci per un consiglio e una consulenza gratuita. Ti indicheremo il miglior prestito adatto alle tue esigenze

 

Richiedi Info

 

Hey Aspetta!

Scarica gratuitamente la nostra guida “Il Contratto in parole semplici”, per scoprire tutto quello che c’è da sapere prima di firmare un contratto di cessione del quinto dello stipendio o delegazione di pagamento.

Presa visione dell’informativa privacy presto il consenso al trattamento dei dati personali da parte di Dynamica Retail S.p.A. per l’invio di comunicazioni a carattere informativo e commerciale sui relativi servizi e prodotti, tramite e-mail fax, SMS, MMS, chiamate telefoniche automatizzate, messaggi su applicazioni web, messaggistica istantanea, chiamate telefoniche con operatore ed anche per posta cartacea.*

LASCIA QUI LA TUA EMAIL

Grazie!

Per aver richiesto la nostra guida
“IL CONTRATTO IN PAROLE SEMPLICI”

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?