Dynamica Retail: cessionde del quinto e delega di pagamento

PRESTITI PICCOLE SOMME: ECCO 5 TIPOLOGIE

5 tipologie di prestiti con piccole somme

Spesso i clienti si rivolgono ad una Banca o Finanziaria perché hanno bisogno di prestiti per piccole somme, magari da ottenere anche rapidamente. Possono servire per far fronte a spese impreviste o togliersi uno sfizio, come un viaggio o la ristrutturazione di una parte del proprio appartamento.

Se anche tu stai pensando di richiedere uno di questi prestiti per piccole somme, leggi attentamente l’articolo in modo da capire qual è il più adatto alle tue esigenze e come ottenerlo.

Prestiti piccole somme: cosa sono

I piccoli prestiti o prestiti piccole somme sono una tipologia di prestiti personali con i quali il cliente può accedere a piccole somme di denaro, in maniera anche abbastanza rapida. Sono dei prestiti non finalizzati, cioè dei prestiti per ottenere i quali non è necessario specificarne la finalità o l’uso che si farà della liquidità ricevuta.

Generalmente sono prestiti che si possono ottenere anche in maniera veloce, alcune volte con procedure totalmente online. Le cifre ottenibili variano dai 1.000€ fino anche ai 10.000-20.000€.

Documentazione richiesta

La documentazione richiesta per accedere a questi prestiti piccole somme è generalmente la seguente:

  • Carta di identità
  • Coidice Fiscale
  • Busta paga/cedolino pensione/cud

Dopo aver raccolto questa documentazione sarà sufficiente contattare la propria Banca o Finanziaria di fiducia per richiedere un preventivo. Con alcune tipologie di questi prestiti la liquidità viene erogata anche abbastanza velocemente, addirittura in 2 giorni se non in 24 ore.

Le tipologie

Dopo aver spiegato cosa sono e come richiedere questi prestiti piccole somme, vediamo più nel dettaglio alcune delle principali tipologie.

  • Carte revolving: le carte revolving sono un particolare tipo di carta di credito che permette di pagare le spese con rate mensili. Il vantaggio è sicuramente la facilità di accesso al credito, tra l’altro senza particolari garanzie, lo svantaggio è che gli oneri di gestione e gli interessi sono molto elevati.
  • Prestito Personale: il prestito personale classico permette anche di richiedere piccole somme di denaro e di ottenerle in maniera rapida. Le banche o finanziarie che erogano questo tipo di prestito richiedono però molte garanzie che, se il cliente non è in grado di soddisfare, impediscono di accedere alla somma.
  • Piccoli prestiti Inps: prestiti per piccole somme erogati a dipendenti e pensionati, da restituire in tempi brevi. E’ una soluzione ottima per chi ha bisogno di piccole somme in tempi rapidi ed è dedicata ai dipendenti pubblici, ai pensionati e ai dipendenti Poste Italiane.
  • Prestiti con cambiali: i più adatti ai cattivi pagatori, in quanto la cambiale è essa stessa garanzia del prestito dal momento che , in caso di mancato pagamento delle rate dà all’ istituto erogatore la possibilità di pignorare i beni del soggetto debitore.
  • Cessione del quinto: anche la cessione del quinto è una soluzione adatta a chi necessita di piccole somme. Ad esempio Dynamica Retail mette a disposizioni dei clienti lo small ticket, una tipologia di cessione del quinto dello stipendio dedicata proprio ai dipendenti che hanno bisogno di piccoli importi da restituire in piani di rimborso con durate brevi. Oltre ad essere comodo, dal momento che le rate vengono versate direttamente dal datore di lavoro o ente pensionistico è anche conveniente, con tassi di interesse a volte anche più bassi di quelli di un normale prestito personale.

Adesso che anche tu sai quali sono le principali tipologie di prestiti piccole somme, se hai bisogno di liquidità o di informazioni, contattaci, i nostri consulenti sono sempre a disposizione e ti aiuteranno a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici